Eurocinema, un’associazione di produttori di film, ha martedì inviato una petizione al Parlamento Europeo al fine di sostenere il rapporto Gallo. Ad un’analisi più approfondita la petizione presenta sia firme falsificate, sia firme di persone morte. Urge informare tutti gli europarlamentari che la lobby del copyright ricorre a bugie e truffe per sostenere le proprie posizioni.


Cari deputati,

tra poche ore voterete il rapporto sulla protezione dei diritti di proprietà intellettuale nel mercato interno di Marielle Gallo, il cosiddetto rapporto Gallo.

Siamo venuti a sapere che la petizione di sostegno al rapporto Gallo, presentata da Eurocinema, l’associazione europea di produttori di film e televisione con sede a Bruxelles, presenta firme false e di persone morte.

Si vuole dare l’impressione che i detentori dei diritti siano uniti nell’imporre una legislazione più repressiva, che influenzerà le nostre vite e le comunicazioni nell’immediato futuro. Tuttavia, il loro sostegno è piuttosto vuoto, e quello che rimane non è altro che una cortina fumogena per convincervi a sostenere idee che ledono i diritti civili dei cittadini dell’Unione così come il carattere aperto e neutrale di Internet.

Finora abbiamo riscontrato che due firme sono state falsificate e vi è quella di una persona morta nel 2007.

* Ibolya Fekete (ha confermato di persona che non ha firmato e che non firma mai petizioni)
* Janisch Attila (ha confermato di persona di non aver mai firmato)
* László Kovács (morto nel 2007 – fonte)

Inoltre, diversi nomi di firmatari sono semplicemente introvabili sui motori di ricerca, per cui è estremamente difficile confermare il loro ruolo di cineasti se non addirittura la loro esistenza.

Vi invitiamo cordialmente a verificare le informazioni riportate presso la vostra collega nell’immediato futuro, l’On. Amelia Andersdotter.

Non votate in favore di queste bugie corporative. I cittadini dell’Europa hanno bisogno che i diritti fondamentali abbiano la precedenza sul copyright!

Stop alla contraffazione delle firme. Basta con la contraffazione della democrazia.

Movimento ScambioEtico

———————-

Una lettera aperta di contenuto molto simile è stata pubblicata anche in inglese.

Share