TNT blogMartedì mattina 14 giugno il Presidente di AGCom, Corrado Calabrò, sarà alla Camera dei Deputati per la relazione annuale sul diritto d’autore. Sicuramente riferirà anche del regolamento sul diritto d’autore che intendono approvare anziché delegare al legislatore tale materia come richiesto da molte ONG durante la consultazione pubblica. Le Associazioni che hanno dato vita all’iniziativa www.sitononraggiungibile.it hanno quindi organizzato nell’immediato dopo relazione di Calabrò, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, una conferenza in cui presenteranno un dossier attraverso il quale si scoprirà che tutto (o gran parte di) quello che ci hanno raccontato sulla pirateria digitale è falso.


Dopo la prevista relazione di Calabrò i rappresentanti delle Associazioni che hanno dato vita all’iniziativa sitononraggiungibile (Agorà Digitale, Altroconsumo, Adiconsum, Assoprovider, Assonet e lo Studio Legale Sarzana) hanno indetto una conferenza stampa in cui presenteranno il dossier coordinato dall’Avv. Fulvio Sarzana e firmato da autori appartenenti al mondo del giornalismo, delle imprese, della ricerca universitaria e delle libere professioni tra i quali si segnalano: Marco Scialdone, Paolo Brini, Luca Nicotra, Marco Pierani, Mauro Vergari, Stefano Quintarelli, Luca Annunziata, Gaia Bottà, Mauro Alovisio, Dino Bortolotto, Giovan Battista Frontera, Giulia Aranguena de la Paz, Centro Studi Informatica Giuridica Torino e Fabrizio Ventriglia. Il libro affronta il tema del copyright da un punto di vista sino ad ora inesplorato, indicando studi internazionali mai resi noti al pubblico italiano su copyright e libertà di espressione, ricerche indipendenti, dati a sostegno dei diritti fondamentali in internet, esperienze giuridiche e sociali di convivenza tra tutela del diritto d’autore e libertà di espressione, analizzando infine anche le recenti iniziative dell’Autorità per le garanzie delle comunicazioni in tema di diritti d’autore. Oltre ai rappresentanti delle associazioni suddette ci saranno anche Marco Beltrandi, deputato radicale e primo firmatario di alcune tra le proposte di legge più innovative sul fronte del diritto d’autore, e Nicola D’Angelo, il commissario Agcom appena esautorato dal nuovo provvedimento sul diritto d’autore proprio per le sue posizioni sensibili alla difesa dei diritti di informazione e accesso alla conoscenza.

L’avvocato Marco Scialdone, che insieme a Paolo Brini è autore della parte relativa alla dimostrazione del fatto che gli studi presentati dalle major, per sostenere un tracollo economico a causa del filesharing, sono inattendibili e per contro sostengono che quelli indipendenti con maggiore scientificità dimostrano il contrario, dichiara:

“Attraverso un’accurata analisi delle ricerche indipendenti degli ultimi dieci anni commissionate da prestigiose istituzioni universitarie e da numerosi governi verranno demoliti, uno dopo l’altro, i miti della retorica della pirateria. Vi spiegheremo come le major dell’industria dell’intrattenimento hanno ingigantito i danni causati dalla condivisione di materiale protetto dal diritto d’autore attraverso reti P2P al solo scopo di esercitare pressione sui governi nazionali ed ottenere misure sempre più restrittive e pericolose per i diritti fondamentali degli utenti della Rete. Vi racconteremo come, nei prossimi giorni, con una propria delibera l’AGCOM potrebbe sostituirsi all’autorità giudiziaria, spazzando via le garanzie della difesa e consentendo ai titolari dei diritti di inibire l’accesso dall’Italia di siti sospettati di violare il diritto d’autore senza passare da un giusto processo.”

Restiamo in attesa dell’evento per poter poi rendere pubblico il dossier e la conferenza stampa, se come prevedibilmente Radio Radicale effettuerà la registrazione, anche attraverso il circuito P2P di TNT Village.

Share